lunedì, 20 novembre 2017

‘Giurisprudenza’

Cassazione civile, sez. I, 27 Febbraio 2017 n. 4915 –Pres. Nappi – Est. Terrusi – Concordato preventivo – Sindacato del giudice – Fattibilità giuridica ed economica – Manifesta inettitudine del piano

Cassazione civile, sez. I, 27 Febbraio 2017 n. 4915 –Pres. Nappi – Est. Terrusi – Concordato preventivo – Sindacato del giudice – Fattibilità giuridica ed economica – Manifesta inettitudine del piano

  Mentre il sindacato del giudice sulla fattibilità giuridica, intesa come verifica della non incompatibilità del piano con norme inderogabili, non incontra particolari limiti, il controllo sulla fattibilità economica, intesa come realizzabilità nei fatti del medesimo, può essere svolto nei limiti nella verifica della sussistenza o meno [...]

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 10 agosto 2017 n. 19930 – Pres. Annamaria Ambrosio, Rel. Aldo Ceniccola. – Insinuazione tardiva al passivo – Mancanza o tardività della costituzione del creditore – Estinzione del procedimento – Ammissibile riproposizione dell’istanza

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 10 agosto 2017 n. 19930 – Pres. Annamaria Ambrosio, Rel. Aldo Ceniccola. – Insinuazione tardiva al passivo – Mancanza o tardività della costituzione del creditore – Estinzione del procedimento – Ammissibile riproposizione dell’istanza

    L'estinzione del procedimento di insinuazione tardiva del credito, per effetto della mancata o non tempestiva costituzione del creditore, non preclude, di per sè, la possibilità di far valere successivamente, anche nell'ambito della stessa procedura concorsuale, mediante riproposizione dell'istanza di insinuazione, il diritto [...]

Corte di cassazione, Prima sezione civile sentenza 13 giugno 2016 n 12120, Pres. Didone, Rel. Ferro – Fallimento Srl socie di ente di fatto

Corte di cassazione, Prima sezione civile sentenza 13 giugno 2016 n 12120, Pres. Didone, Rel. Ferro – Fallimento Srl socie di ente di fatto

Fallimento allargato alle società di capitali che partecipano, come soci illimitatamente responsabili, di una società di fatto insolvente. Anche quando queste società non sono in stato di insolvenza. Lo chiarisce la Corte di cassazione con la sentenza n. 12120 della Prima sezione civile depositata ieri. La Corte ha così accolto il ricorso [...]

Tribunale di Torre Annunziata, Pres. Dott. M. Palescandolo, Est. Dott.ssa Valentina Vitulano, 13 aprile 2016: Decreto di ammissione al concordato preventivo – violazione degli obblighi informativi ex art. 161 l.f. (rilevanza) – fattibilità giuridica ed economica – concordato misto – concordato in continuità diretta ed indiretta (art. 160 u.c. l.f.) – concreta realizzabilità – natura del piano di soluzione della crisi

Tribunale di Torre Annunziata,  Pres. Dott. M. Palescandolo,  Est.  Dott.ssa Valentina Vitulano,  13 aprile 2016:  Decreto di ammissione al concordato preventivo – violazione degli obblighi informativi ex art. 161 l.f. (rilevanza) –  fattibilità giuridica ed  economica – concordato misto – concordato in continuità diretta ed indiretta (art. 160 u.c. l.f.) –   concreta realizzabilità  – natura del piano di soluzione della crisi

La mera violazione formale dell'obbligo informativo di pagamenti per importi di poco superiori rispetto al limite fissato dal Tribunale con decreto ex art. 161 L.F.  non può legittimare la declaratoria automatica di inammissibilità della proposta di concordato, qualora essi siano stati eseguiti per la continuazione dell'esercizio della impresa [...]

Corte di Cassazione 6 febbraio 2015 n. 2253 – Pres. Renato Rordorf – rel. Carlo De Chiara – Stato passivo – Privilegio ipotecario – Revocabilità ex artt. 2901 cc. e 66 l.f. – Presupposti – Eventus damni – Criteri di prova

Corte di Cassazione 6 febbraio 2015 n. 2253 – Pres. Renato Rordorf – rel. Carlo De Chiara – Stato passivo – Privilegio ipotecario –  Revocabilità ex artt. 2901 cc. e 66 l.f. – Presupposti – Eventus damni – Criteri di prova

Il curatore fallimentare che promuova l’azione revocatoria ordinaria, per dimostrare la sussistenza dell’eventus damni ha l’onere di provare tre circostanze: a) la consistenza dei crediti vantati dai creditori ammessi al passivo nei confronti del fallito; b) la preesistenza delle ragioni creditorie rispetto al compimento dell’atto [...]

Corte di Cassazione, sez. Unite Civili, sentenza 6 febbraio 2015, n. 2243 – Società di fatto – Presupposti per poterla considerare esistente

Corte di Cassazione, sez. Unite Civili, sentenza 6 febbraio 2015, n. 2243 – Società di fatto – Presupposti per poterla considerare esistente

Competenti a dichiarare un fallimento sono i giudici dello stato membro nel cui territorio è situato il centro degli interessi principali del debitore, presumendosi, per le società e le persone giuridiche, che detto centro coincida, fino a prova contraria, con il luogo in cui si trova la sede statutaria. Trattandosi, però, di una presunzione [...]

 Page 1 of 13  1  2  3  4  5 » ...  Last »