giovedì, 21 settembre 2017

Archivio per luglio, 2012

Decreto Legge 22.06.2012 n° 83 , G.U. 26.06.2012 – Misure per facilitare la gestione delle crisi aziendali.

Decreto Legge 22.06.2012 n° 83 , G.U. 26.06.2012 – Misure per facilitare la gestione delle crisi aziendali.

LEGGE FALLIMENTARE Il decreto in commento apporta, altresì, significative modifiche alla Legge fallimentare (L. n. 267/1942), nell’ottica di consentire all’imprenditore in crisi di accedere celermente alle tutele previste in suo favore. In particolare è prevista la possibilità, per il debitore che propone l’ammissione alla procedura [...]

Cassazione civile, sezione prima – 15 Giugno 2012 – n° 9857; PROCEDIMENTO FALLIMENTARE = PROCEDIMENTO CIVILE: OBBLIGO DI SEGNALAZIONE AL PM IN CASO DI DESISTENZA DEL CREDITORE ISTANTE – STATO DI INSOLVENZA

Cassazione civile, sezione prima – 15 Giugno 2012 – n° 9857; PROCEDIMENTO FALLIMENTARE = PROCEDIMENTO CIVILE: OBBLIGO DI SEGNALAZIONE AL PM IN CASO DI DESISTENZA DEL CREDITORE ISTANTE – STATO DI INSOLVENZA

La massima La trasmissione al pubblico ministero della notitia decoctionis emersa nel corso del procedimento non è un atto avente contenuto decisorio, neppure come precipitato di una cognizione di tipo sommario e non incide - né direttamente, né indirettamente - sui diritti di alcuno mentre il giudice che a ciò procede non fa altro che [...]

Cassazione civile, sez. I , 14 giugno 2012, n. 9781 – Pres. Fioretti – Est. Didone; PROCEDIMENTO CIVILE: OBBLIGO DI SEGNALAZIONE AL PM IN CASO DI STATO DI INSOLVENZA

Cassazione civile, sez. I , 14 giugno 2012, n. 9781 – Pres. Fioretti – Est. Didone; PROCEDIMENTO CIVILE: OBBLIGO DI SEGNALAZIONE AL PM IN CASO DI  STATO DI INSOLVENZA

La massima La Cassazione ha statuito che il nuovo art. 7 L.F., va letto nel senso che, ove un giudice civile, nel corso di un procedimento civile, rilevi l'insolvenza di un imprenditore "deve" farne segnalazione al Pubblico Ministero e - specularmente - il pubblico ministero presenta la richiesta di cui al primo comma dell'articolo 6 L.F [...]

Cassazione civile, sezione prima – 04 Giugno 2012 – n° 8929; FALLIMENTO – OPPOSIZIONE ALLO STATO PASSIVO – JUS NOVORUM – AMMISSIBILITA’

Cassazione civile, sezione prima – 04 Giugno 2012 – n° 8929; FALLIMENTO – OPPOSIZIONE ALLO STATO PASSIVO – JUS NOVORUM – AMMISSIBILITA’

Con sentenza n.8929 del 04/06/2012 la Corte di Cassazione esamina la problematica dell’ammissibilità dello jus novorum nei giudizi di opposizione allo stato passivo, con particolare riferimento all'ammissibilità delle eccezioni nuove formulate dal curatore fallimentare. Nel caso di specie la Corte si è trovata a decidere sulla legittimità [...]

Cassazione civile, sezione prima – 28 Maggio 2012 – n° 8438; FALLIMENTO – TIMBRO POSTALE – DATA CERTA DELLA SCRITTURA – EQUIPOLLENZA ATTESTAZIONE AUTENTICA

Cassazione civile, sezione prima – 28 Maggio 2012 – n° 8438; FALLIMENTO – TIMBRO POSTALE – DATA CERTA DELLA SCRITTURA – EQUIPOLLENZA ATTESTAZIONE AUTENTICA

La massima In tema di efficacia della scrittura privata nei confronti dei terzi se la scrittura privata non autenticata forma un corpo unico con il foglio sul quale è impresso il timbro, la data risultante da quest'ultimo deve ritenersi data certa della scrittura, perchè la timbratura eseguita in un pubblico ufficio deve considerarsi [...]

Cassazione civile, sezione prima – 10 Maggio 2012 – n° 7166; SOCIETA’ – FALLIMENTO – ATTIVITA’ LEGALE INUTILE – RICHIESTA COMPENSO PROFESSIONALE – MANCATA AMMISSIONE AL PASSIVO

Cassazione civile, sezione prima – 10 Maggio 2012 – n° 7166; SOCIETA’ – FALLIMENTO – ATTIVITA’ LEGALE INUTILE – RICHIESTA COMPENSO PROFESSIONALE – MANCATA AMMISSIONE AL PASSIVO

La massima Non spetta alcun compenso professionale all’avvocato il quale abbia prestato la propria attività professionale, in favore di una società di capitali, nel procedimento ex art.173 Legge Fallimentare ai fini della risoluzione di una proposta di concordato preventivo. Tanto in considerazione che, dall’esame a fortiori dello [...]

 Page 1 of 2  1  2 »